Video City & Style

I GLADIATORI IN CINA

508
Si è concluso lo scorso 14 Aprile Pechino Express “Le stagioni dell’Oriente” con la vittoria de “Le collegiali” a Seoul. Nel cast quest’anno anche Max Giusti e Marco Mazzocchi, la coppia de “I Gladiatori”.

Stiamo vivendo un momento difficile in cui la casa è diventata il nostro mondo e la televisione la finestra. Chi ha seguito Pechino Express avrà avuto modo di sognare e di stupirsi delle bellezze d’Oriente insieme ai viaggiatori. Tra le 10 coppie partecipanti a quest’edizione una, in particolare, si è guadagnata l’affetto di gran parte del pubblico targato Rai 2: stiamo parlando de “I Gladiatori”, coppia composta da Max Giusti, attore comico, e Marco Mazzocchi, giornalista sportivo. I due, oltre ad essere famosi, sono, tra loro, grandi amici.

Durante una diretta Instagram, lo stesso Max ha rivelato ai propri followers come, dalla proposta di un membro della produzione, sia nata l’idea di partecipare all’ottava edizione del programma come occasione per far scoprire la persona che c’è dietro il personaggio. Pechino Express, infatti, viene apprezzato per la possibilità di far conoscere chi vi partecipa a 360 gradi: basti pensare ad Enzo Miccio, famoso wedding planner nonché stilista, personaggio rivelazione di quest’edizione, che si è rivelato molto competitivo a tal punto da meritarsi l’appellativo di “spietato”. Successivamente – prosegue Max – bisognava trovare un compagno di viaggio con cui partecipare e la sua scelta è ricaduta su Marco Mazzocchi che, da grande appassionato di tutto ciò che è gara e da grande amico, ha accettato. Questo forte rapporto si è rafforzato nel corso del viaggio sopportandosi e supportandosi a vicenda. Le difficoltà e la fatica giocavano brutti scherzi all’armonia di coppia ma, alla fine, il nervosismo lasciava sempre il posto ad un abbraccio e ad un incoraggiamento reciproco. Un altro grande ostacolo era la lontananza da casa: ne ha sofferto, sin dai primi giorni, soprattutto Max che, nella prima puntata, si è lasciato trasportare dalla forte nostalgia della propria famiglia ritrovandosi a piangere come un bambino: un momento drammatico e, al contempo, comico giacché erano partiti da “soli” quattro giorni. Anche Marco ha avuto alcuni momenti di crisi che, in fin dei conti, lo hanno portato a credere come una delle cose incredibili di questo gioco è che: “Alla fine qualcosa di bello succede sempre”. Un messaggio che, in questo momento, assume un significato molto forte.

Tra le varie occasioni in cui i gladiatori hanno visto concretizzarsi quest’idea, l’incontro con un ragazzo cinese, a cui hanno chiesto un alloggio per la notte, che ha regalato loro il pernottamento in una camera di un albergo a 5 stelle dove Max e Marco si sono rilassati cantando, sotto la doccia, “Material Girl” della pop star Madonna. Un momento sicuramente di forte ilarità che li ha fatti tornare ai tempi d’oro della loro gioventù e che resterà impresso nella mente di tutti gli appassionati al programma. Per loro stessa ammissione, hanno dichiarato di essere andati a Pechino Express come due quindicenni, senza la pretesa di vincere a tutti i costi ma regalandosi un’esperienza nuova che, certo, ricorderanno per sempre. Avrebbero preferito, infatti, essere eliminati (da metà viaggio in poi) ma con ottimi ascolti piuttosto che vincere il programma ma con uno share molto basso. È andata proprio così. Infatti, lo share si è aggirato intorno al 9% e la loro avventura si è chiusa ad un passo dalla sua naturale conclusione, in semifinale, quando sono stati eliminati dallo “spietato” Enzo Miccio.

A Max e Marco sicuramente sarà dispiaciuto andar via proprio sul più bello ma consapevoli che, a volte, chi viene ricordato di più non è sempre chi vince ma chi lascia qualcosa di più al programma. L’affetto che stanno ricevendo via social in questi giorni e che li sorprende e riempie di gioia ne è la conferma: i gladiatori, come gli antichi Romani, abbandonano l’arena d’Oriente con il pollice in su.