Video City & Style

LATINA, QUALCUNO SALVI GLI IMPIANTI SPORTIVI

Manutenzione e investimenti eviterebbero disagi per i cittadini

0 153

Gli impianti sportivi a Latina sono purtroppo spesso al centro dell’attenzione pubblica. Lo stadio Francioni è stato ampiamente oggetto di discussione, non solo a livello locale, dato che quando sorse il problema della tribuna ospiti il Latina Calcio militava in Serie B.

 

In seguito ad un sopralluogo delle autorità venne fuori che il settore ospiti dello stadio, un’impalcatura di metallo della capienza di circa mille persone, non era a norma di legge, così venne messa sotto sequestro e rimase chiusa a lungo, per venire riaperta solo di recente. Ciò ha causato un danno economico non indifferente alla società, poiché la Lega della Serie B ha imposto la presenza di un settore dedicato ai tifosi ospiti e il Latina Calcio ha deciso di concedere a questi ultimi metà di una tribuna laterale; di conseguenza è stato precluso l’accesso a questa porzione degli spalti ai tifosi di casa e la capienza totale dello stadio è diminuita con gli incassi della società che ne sono usciti ridimensionati.

Tante volte durante gli ultimi anni, con la promozione in Serie B e quella sfiorata in A, si è parlato di ampliamento delle tribune dello stadio, ma non se ne è mai fatto nulla.

Anche la situazione della piscina comunale ha provocato disagi a chi la frequentava. Con la chiusura dell’impianto, nuotatori e pallanuotisti hanno dovuto interrompere la propria attività o spostarsi in un’altra sede per proseguirla; talvolta costrette ad alternarsi tra loro, le società imponevano ai propri tesserati dei turni in fasce orarie scomode, che hanno portato molti ad abbandonare l’attività. Il palazzetto dello sport ospitava le partite della Top Volley, società di pallavolo maschile che milita in Serie A, il campo non era a norma e il campionato richiede una struttura omologata; un’altra occasione persa per la Città, considerata l’eccellente squadra di volley, che ora gioca nel nuovissimo palazzetto di Cisterna, vincendo la concorrenza dell’impianto di Caserta. A Latina le strutture ci sono ma non riusciamo a valorizzarle, e questi continui problemi non fanno altro che alimentare la rabbia dei cittadini dato il malfunzionamento del servizio pubblico; un maggiore investimento sugli impianti, permetterebbe alla Città di essere più vivibile.

A cura di Alessandro Di Trento (progetto Alternanza-Scuola Lavoro)

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Note dopo il form dei commenti