Video City & Style

Parco Nazionale del Circeo, cuore verde del Lazio

Panorami unici, habitat incontaminati, specie animali e vegetali vi aspettano!

0 171

Il Parco Nazionale del Circeo, istituito nel 1934, è assolutamente caratteristico e unica area protetta in Italia tutelata dall’Unione Europea. Il Parco è visitabile gratuitamente, a esclusione di tre Riserve Naturali Integrali, ed è attraversato da numerose piste da percorrere a piedi o in bicicletta per accedere alle aree pic-nic del gate del Parco e dei punti di ristoro in qualsiasi ora del giorno. Ma attenzione: percorrere i sentieri del Parco Nazionale di notte è vietato, così come è vietato accendere fuochi, abbandonare rifiuti ed uscire dai sentieri segnati!

La peculiarità del Parco risiede nella possibilità di fare esperienze diverse attraverso i molteplici itinerari offerti che solitamente hanno la durata di tre ore. Il visitatore può scegliere tra diverse possibilità che alternano vari ambienti naturali e culturali. E, nella selezione, come non tenere conto almeno di due percorsi?

L’itinerario Storico-Archeologico che esplora la Circeo preistorica e le tracce lasciate dall’Uomo di Neanderthal e dal Sapiens lungo il Promontorio. La Grotta delle Capre, la Grotta del Rosellone e il Riparo Blanc sono i punti di interesse principali. Si prosegue con il  Circeo romano (l’antica Circei) che è viva specialmente nei resti visitabili della Villa di Domiziano.

L’itinerario Naturalistico, che invece si muove tra i vari ambienti del Parco: quello lacustre(immancabili le Piscine della Verdesca dove c’è un angolo di palude ancora vivo con il suo ecosistema intatto), l’ambiente mediterraneo della duna costiera di Sabaudia, la macchia mediterranea del Promontorio e infine il bosco del Parco Nazionale del Circeo (che è la più grande foresta naturale di pianura d’Italia!).

Il Parco inoltre consente molteplici risposte che non escludono ovviamente la possibilità di costruire itinerari didattici che solitamente partono dal Centro Visitatori, nel quale ha sede il Museo Naturalistico con la ricostruzione di tutti gli ambienti naturali ed i luoghi storici che caratterizzano il PNC.

Tappe obbligate per tutti, insieme all’itinerario canonico, sono poi il Lago di Paola, tratto nel quale sarà interessante osservare la presenza delle antiche dune, e il Lago del Fogliano, in cui è anche presente un percorso ciclabile per chi invece volesse percorre la zona in autonomia.

E allora? Non ci manca che esplorare!

A cura di Francesco Cannizzaro (Progetto Alternanza Scuola – Lavoro)

Credit ph sito parcocirceo.it – Ph “Verdesca” di Daniel Sferra 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Note dopo il form dei commenti